Marchi e brevetti

ATTENZIONE

Da lunedì 18 maggio 2015 è stato dismesso il servizio web-telemaco, e pertanto la trasmissione telematica delle domande di deposito avviene esclusivamente tramite il portale dell’UIBM: http://servizionline.uibm.gov.it.  
La tutela della proprietà industriale è attribuita per legge all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico al quale compete la concessione dei brevetti o delle registrazioni, dopo l’esame delle relative domande.
 
Costituiscono oggetto di brevetto:
> l’INVENZIONE INDUSTRIALE: concerne le invenzioni nel campo della tecnica destinate ad avere un’applicazione industriale (durata 20 anni). Prolungano la durata dei brevetti (per quanto riguarda i medicinali) i certificati di protezione complementare;
> il BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA’: concerne un nuovo modello di macchine o loro parti, strumenti utensili od oggetti già esistenti ai quali sono state conferite caratteristiche innovative idonee a migliorarne l’utilizzo (durata 10 anni);
> le NUOVE VARIETA’ VEGETALI: concerne una varietà vegetale nuova, omogenea, stabile e diversa da altre già esistenti.
 
Sono soggetti a registrazione:
> i DISEGNI o MODELLI: concerne nuovi modelli o disegni che abbiano carattere individuale intesi a conferire un particolare aspetto in relazione alinee, forme, colori ect., a prodotti o parti di esse suscettibili di tali modifiche (durata 5 anni con possibilità di quattro proroghe per uno o più periodi di cinque anni fino ad un massimo di anni 25);
> le TOPOGRAFIE DI PRODOTTO A SEMICONDUTTORI: consiste in una serie di disegni correlati, comunque fissati o codificati, rappresentanti lo schema tridimensionale degli strati di cui si compone un prodotto a semiconduttori. In una serie ciascuna immagine riproduce in tutto o in parte una superficie del prodotto a semiconduttori in uno stadio qualsiasi della sua fabbricazione;
> il MARCHIO DI IMPRESA: consiste in un insieme nuovo di segni (parole, disegni, lettere, cifre, colori) rappresentati graficamente destinati a distinguere i servizi o i prodotti di un’impresa da quelli di altre imprese (durata 10 anni, con possibilità di rinnovo). 
> il MARCHIO INTERNAZIONALE: la registrazione internazionale non dà luogo a un marchio sovranazionale, ma ad un sistema di deposito centralizzato, con efficacia equivalente a quella di una serie di domande di deposito nazionale o regionale, ciascuna sottoposta alla disciplina ed alla giurisdizione del paese designato; se il marchio viene rifiutato ex officio o rigettato a seguito dell'opposizione di terzi in un singolo Stato, la registrazione internazionale conserva comunque piena efficacia negli altri Stati designati (cioè dove non viene rifiutato).
La Camera di Commercio di Reggio Emilia è Punto di Informazione Brevettuale (PIP) sulla base del Programma di Cooperazione tra Ufficio Europeo Brevetti (EPO) e Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, volto a sviluppare ed ampliare la rete di informazione brevettuale sul territorio nazionale e costituire centri in cui effettuare ricerche specializzate. Detto punto di informazione è inserito nella rete PATLIB/PIP Europea.

A chi rivolgersi

Ufficio Tutela della Proprietà Intellettuale
Responsabile del procedimento: Rita Prodi
Tel.: 0522/7961 (scelta 3) - centralino a selezione passante
Fax: 0522/433750
Posta Elettronica Certificata: cciaa@re.legalmail.camcom.it

Ricevimento al pubblico »

Valuta le informazioni della pagina
Ultimo aggiornamento: 11/08/16

Cerca nel sito

Crescere in digitale
Crescere Imprenditori
Certificati e visure on line
Start-up

Indice ISTAT

(Famiglie Operai e Impiegati)
Indice AGOSTO 2017: 101,4
Variazione annuale
(2016/2017): +1,2%
Variazione biennale
(2015/2017): +1,1%
ENTRA

Servizi Innovativi e on line

Altri servizi

Reggio Emilia: economia e territorio
Video di presentazione

Fatturazione Elettronica
Verifiche PA