Il diritto annuale è dovuto alla Camera di Commercio da parte di tutte le imprese iscritte al Registro Imprese, come previsto dall'art. 18 L. 29-12-1993 n. 580 così come modificato dall'art. 17 della L. n. 488 del 23/12/1999 (Legge finanziaria 2000) che ha apportato modifiche alle modalità di determinazione, termini di liquidazione, accertamento e riscossione del diritto annuale.
 Il versamento per il primo anno di iscrizione deve essere effettuato entro 30 gg. dalla presentazione della domanda di iscrizione.

E' necessario effettuare il versamento tramite modello F24, indicando come codice ente locale "RE" e codice tributo "3850", oppure, nel caso di invio telematico della domanda di iscrizione, con autorizzazione all'addebito nel riquadro "note" del modello Fedra.

Importi per la prima iscrizione anno 2016
Sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero dello Sviluppo economico con nota n° 279880 del 22/12/2015, si riportano gli importi dovuti dalle imprese che si iscriveranno nel corso dell'anno 2016.
Per l'anno 2016 gli importi del diritto annuale dovuto dalle imprese sono ridotti del 40% rispetto a quelli del 2014, così come disposto dal D.L. 90/2014, convertito con modificazioni nella Legge 114/2014.  

*Per comodità si riporta l'importo già arrotondato (per la sede l'importo con la riduzione del 40% è 52,80 che arrotondato diventa 53,00. Per la UL è 10,56 che arrotondato diventa 11,00). Nel caso però di iscrizione simultanea di una impresa e di una o più U.L., è necessario in un primo momento calcolare l'importo dovuto senza arrotondamenti e successivamente sull'importo finale così ottenuto, applicare l'arrotondamento. Ad es: iscrizione nuova impresa individuale in sez. speciale 52,80 (sede) + 10,56 (UL) = 63,36 che arrotondato diventa 63,00 ( e non 53+11= 64).

Questa pagina ti è stata utile?