Definizione e a cosa serve:

Secondo il D.Lgs. n. 90 del 25 maggio 2017 il Titolare Effettivo è la persona fisica che realizza un’operazione o un’attività oppure, nel caso di entità giuridica, chi come persona fisica, in ultima istanza, la possiede o controlla o ne è beneficiaria.
Il Registro delle imprese è stato identificato dal legislatore come Registro ufficiale dei dati delle informazioni del Titolare Effettivo.

Per approfondimenti sulla definizione di titolare effettivo è disponibile il Supporto pratica titolare effettivo

Entro 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto interministeriale, avvenuta il 9 giugno 2022, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) attesterà l’operatività dei sistemi di comunicazione del Titolare Effettivo e i soggetti interessati già esistenti avranno 60 giorni di tempo per inviare la comunicazione.
I soggetti obbligati, costituiti dopo la pubblicazione, dovranno assolvere all’obbligo entro 30 giorni dall’iscrizione nei rispettivi registri oppure – per Trust e istituti giuridici affini – dalla loro costituzione.

Modalità:

La pratica deve essere inviata in formato telematico tramite la Comunicazione Unica all’ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio territorialmente competente.
Per la compilazione e l’invio è possibile utilizzare DIRE o, in alternativa, altre soluzioni di mercato similari.

ATTENZIONE: Non è prevista la possibilità di delegare la sottoscrizione della comunicazione a un professionista, per cui i soggetti obbligati dovranno munirsi, ove già non la possiedano, di firma digitale. Prenota qui il tuo appuntamento agli sportelli camerali “firma digitale”.

Sul sito web ufficiale dedicato al Titolare Effettivo sono disponibili tutte le informazioni e un video-tutorial per scoprire come inviare la comunicazione.

Conferme e modifiche:

Il Titolare Effettivo deve essere confermato periodicamente entro 12 mesi dalla prima comunicazione, dall’ultima conferma o dalla modifica più recente, da comunicare entro e non oltre 30 giorni dall’atto che l’ha originata.

La conferma può anche essere contestuale al deposito del bilancio.

Sanzioni:

La mancata comunicazione entro il termine previsto implica la violazione di un obbligo di legge e comporta l’applicazione della sanzione amministrativa prevista dall’art. 2630 c.c.

In vista del completamento dell'iter normativo, è stata costruita una " coming soon page" in costante aggiornamento

Questa pagina ti è stata utile?