Approvato con D.P.C.M. del 17 dicembre 2021, il Modello di Dichiarazione Ambientale (MUD) per l'anno 2022, con riferimento all'anno precedente, va presentato, con le modalità consuete (via telematica o via PEC), entro il 21 maggio 2022.

Ecco le principali modifiche:

- inserimento nella Sezione Anagrafica di una nuova scheda “Riciclaggio” da compilarsi da parte di tutti i soggetti che effettuano operazioni di preparazione per il riutilizzo e/o riciclaggio finale sui rifiuti urbani e/o rifiuti di imballaggio o su rifiuti derivanti da pretrattamenti di rifiuti urbani e/o rifiuti di imballaggio anche di provenienza non urbana, che producono materie prime seconde, end of waste, prodotti e materiali dall'attività di recupero;

- tra i soggetti tenuti alla presentazione della compilazione della Comunicazione Rifiuti Urbani, sono stati inseriti i soggetti che per effetto dell’articolo 198, comma 2-bis del Dlgs 152/2006, si occupano della raccolta di rifiuti urbani (art. 183, comma 1, lettera b ter), punto 2) conto terzi presso le utenze non domestiche che dovranno compilare alcune parti della Comunicazione e in particolare il “modulo RT- non Pub” (rifiuti raccolti al di fuori del servizio urbano di raccolta);

- la scheda costi di gestione della Comunicazione Rifiuti Urbani è stata revisionata per garantire una maggiore facilità nella compilazione: in particolare è stata data la possibilità di inserire valori con tre cifre decimali e di inserire valori negativi ad alcuni voci.

A breve le imprese potranno scaricare dal portale Ecocamere il software per la compilazione del MUD 2022 e i relativi tracciati record, e saranno disponibili i portali:

- MUD Telematico (www.mudtelematico.it) per l’invio delle comunicazioni via telematica;

- MUD Semplificato (mudsemplificato.ecocerved.it) per l’invio della comunicazione semplificata;

- MUD Comuni (www.mudcomuni.it) per la compilazione e l’invio della Comunicazione rifiuti urbani;

- Registro AEE (registroaee.it) per la compilazione e l’invio della Comunicazione apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Nulla è cambiato in merito agli importi ed alle modalità di pagamento dei diritti che potranno essere versati con Telemaco Pay, carta di credito e con PagoPA. Quest’ultima possibilità è esclusiva laddove l’invio della comunicazione venga effettuato via PEC (Mud Semplificato e Comunicazione rifiuti urbani).

In base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1997 n. 70, il termine per la presentazione del modello è fissato in 120 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione e, pertanto, al 21 maggio 2022.

Per informazini: U.O. Certificazioni, Protesti, Ambiente e Tutela della Proprietà intellettuale - email: ambiente@re.camcom.it


Questa pagina ti è stata utile?