Salta al contenuto

Aumento degli investimenti nel 2020: bando CCIAA esaurito in 24 ore

La pandemia spinge il digitale

Data:

12-07-2021

Ha registrato una decisa accelerazione, nel 2020, il processo di trasformazione digitale delle imprese, che hanno così risposto ad alcuni dei problemi nati con la pandemia.


La quota di imprese impegnata in investimenti strategici in tecnologie, organizzazione e modelli di business, infatti, si è alzata dal 53,5% al 65,2%, come emerge dai dati del Sistema informativo Excelsior analizzati dall'Ufficio Studi della Camera di Commercio di Reggio Emilia.


Analizzando il dato per macrosettori di attività, il settore dell'industria passa dal 53,6% del periodo pre-covid al 66,8% nel 2020, quello dei servizi dal 53,5% al 64,5%; rilevante anche il balzo del settore delle costruzioni, passato dal 42,3% al 56,5%, così come quello del settore delle public utilities, con il passaggio dall’80,2% all’88,4%.


Quanto agli ambiti di investimento, si segnalano gli incrementi evidenti per Internet ad alta velocità  (dal 34% pre-covid al 41% nel 2020), la sicurezza informatica (dal 36% al 41%) e gli strumenti software aziendali (dal 33% al 40%).


Un orientamento agli investimenti che è stato confermato anche in questi giorni dall'adesione delle imprese al bando da 500.000 euro emesso dalla Camera di Commercio proprio a favore della digitalizzazione delle imprese. Aperto il 1 luglio, il bando ha infatti esaurito la propria capienza in ventiquattr'ore.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

04-11-2021 09:11

Questa pagina ti è stata utile?