Salta al contenuto

Le materie prime nonché i semilavorati e gli oggetti preziosi in platino, palladio, oro e argento fabbricati o importati devono essere contrassegnati dal marchio d'identificazione per metalli preziosi e dall'impronta indicante il titolo della lega espresso in millesimi. Presso tutte le Camere di Commercio è tenuto un registro degli assegnatari del marchio d'identificazione, tale registro è pubblico.

A chi si rivolge

Per le imprese già assegnatarie del marchio d'identificazione che intendono cessare l'attività che comporta l'obbligo dell'uso del marchio d'identificazione per metalli preziosi.

Accedere al servizio

Come si fa

Le imprese già assegnatarie del marchio d'identificazione che intendono cessare l'attività connessa all'obbligo dell'uso del marchio d'identificazione per metalli preziosi devono formulare la dichiarazione di cessazione di attività utilizzando l'apposito modello scaricabile on line oppure reperibile presso l'ufficio e devono riconsegnare tutti i punzoni in dotazione recanti l'impronta del marchio.

Costi e vincoli

Costi

Non sono previsti costi

Tempi e scadenze

30 giorni dalla presentazione della domanda all'Ufficio.

Casi particolari

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Giudice ordinario nei termini ordinari di prescrizione dell'azione

Questa pagina ti è stata utile?