Salta al contenuto

Bando formazione lavoro - Anno 2021

Pubblicata la graduatoria delle imprese ammesse a contributo

Bando Scaduto

Descrizione

La Camera di Commercio di Reggio Emilia con il presente bando intede finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher), le iniziative progettate/realizzate dalle imprese per:

  • LINEA A - INSERIMENTO IN AZIENDA DI RISORSE UMANE FUNZIONALI AL RILANCIO PRODUTTIVO 
  •  LINEA B - FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PER LE IMPRESE PER GESTIRE L’EMERGENZA ED IL RILANCIO PRODUTTIVO

Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa ammontano a euro 200.000,00 così suddivise: ? Linea A, euro 150.000,00 ? Linea B, euro 50.000,00 Le richieste di voucher dovranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale del legale rappresentante dell’impresa, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov7 , dalle ore 8:00 del 29/06/2021 alle ore 19:00 del 10/09/2021

Tipologia del bando
Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari del bando

Imprese

Ente erogatore
Camera di Commercio di Reggio Emilia

Tempi e scadenze

23
nov/21
Data di pubblicazione
10
set/21
19:00 - Scadenza dei termini per partecipare al bando
10
set/21
Chiusura del procedimento

Ulteriori informazioni

SOGGETTI BENEFICIARI

MPMI come definite dall’Allegato I al Reg. 651/2014/UE con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia

OBIETTIVI DEL BANDO/PROGETTO

Finanziare tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto interventi progettati/realizzati dalle imprese finalizzati all’inserimento in azienda di risorse umane funzionali al rilancio produttivo e alla formazione delle competenze per le imprese per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo

SPESE AMMISSIBILI

Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e diritti) le seguenti spese, sostenute a partire dal 15/06/2021  e fino al 31/05/2022  (data fattura e data pagamento ) riconducibili agli interventi previsti dal bando e precisamente:

  • LINEA A: oneri per tirocini extracurriculari compresi spese accessorie, contratti di apprendistato o assunzioni a tempo indeterminato
  • LINEA B:  servizi di formazione coerenti con le finalità del bando

 L’investimento minimo ritenuto ammissibile all’agevolazione non può essere inferiore a € 1.000,00

AGEVOLAZIONI PREVISTE (tipologia contributo e % max contributo)

L’intensità dell’agevolazione è pari al 50% dei costi sostenuti e ammissibili al netto di iva, fino al raggiungimento dell’importo massimo di contributo pari a:

  •  € 10.000,00 per la linea A;
  • €  3.000,00 per la linea B

 oltre la premialità di € 250,00 relativa al rating di legalità.
Ciascuna impresa può presentare una sola richiesta di contributo alternativa tra la Linea A e la Linea B (le imprese in rapporto di collegamento, controllo e/o con assetti proprietari  sostanzialmente coincidenti possono presentare solo 1 domanda).

Le imprese a cui sono stati già erogati Contributi a valere sul bando FL20 della Camera di commercio non possono presentare domanda di agevolazione sul bando FL21

Per i servizi di formazione l’impresa dovrà avvalersi esclusivamente di agenzie formative accreditate dalle regioni, Università e Scuola di alta formazione riconosciute dal MIUR, Istituti Tecnici Superiori.

STANZIAMENTO E NORMATIVA EUROPEA DI RIFERIMENTO

200.000,00 euro

I contributi saranno erogati ai sensi della normativa comunitaria “de minmis” (Reg. 1407/2013; 1408/2013 come modificatI dal Reg. 2020/972 e dal Reg. 2019/316) e con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art.28, comma 2 del DPR 600/73.

L’aiuto è cumulabile con altri contributi pubblici per le stesse ammissibili fino ai massimali previsti dai rispettivi regolamenti de minimis o dai regolamenti di esenzione o decisioni di autorizzazione applicabili.
Il contributo  non potrà concorrere a determinare, congiuntamente con altri contributi pubblici di qualsiasi natura sulle stesse iniziative aventi ad oggetto gli stessi costi ammissibili,  entrate superiori alle spese 

TIPOLOGIE DEGLI INTERVENTI/SERVIZI OFFERTI

I contributi a fondo perduto (voucher) verranno assegnati per la realizzazione di azioni nell’ambito delle seguenti tipologie di intervento:

  • Progetti per l’inserimento di figure professionali con l’obiettivo di innovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro;
  • Formazione sicurezza;
  • Formazione smart working;
  • Formazione competenze strategiche;
  • Formazione e Certificazione Competenze digitali
TERMINI E PROCEDURE DI PRESENTAZIONE

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica all’interno del sistema Telemaco di InfoCamere dalle ore 8:00 del 29/06/2021  alle ore 19:00 del 10/09/2021

Valutazione delle domande e formazione della graduatoria
L’ammissione a contributo, sino ad esaurimento dei fondi disponibili, avverrà previa verifica di ammissibilità ai sensi di quanto previsto dal bando

L’ordine di precedenza nella graduatoria è determinato dall’ordine cronologico di ricezione della pratica telematica da parte della Camera di commercio di Reggio Emilia, attestato dalla data e numero di protocollo assegnato dal sistema WebTelemaco.

Le domande presentate oltre il tempo utile per ottenere il beneficio non saranno istruite.
Nel caso di rinuncia da parte di altri beneficiari o riduzione di importo in sede di esame delle rendicontazioni finali, la Camera di Commercio, tenuto conto dell’entità delle risorse resesi disponibili e del numero di domande inizialmente escluse per esaurimento dei fondi, si riserva la possibilità di procedere all’istruttoria delle istanze giacenti secondo l’ordine cronologico di presentazione.

La rendicontazione dovrà essere trasmessa entro e  non oltre il 31/08/2022

INFORMAZIONI ULTERIORI

Le domande di contributo dovranno essere firmate digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa (es. titolare impresa individuale, amministratore unico, ecc.), pertanto non saranno più accettate istanze a cui sia allegato il file con la delega di firma all'intermediario, (la cd. procura speciale firmata in modo autografo). Gli intermediari potranno continuare a svolgere le attività di invio delle pratiche telematiche che dovranno però riportare la firma digitale del soggetto obbligato all'adempimento

Ultimo aggiornamento

01-12-2021 08:12